Torna a Eventi FPA

Speakers

Ezio Arlati

Arlati
Ezio Arlati, architetto, è Professore Associato presso il Politecnico di Milano, Dipartimento ABC presso il quale svolge attività di ricerca nell’ambito di ProTeA – Progettazione Tecnologica Assistita, il cui impegno principale è posto nella modellazione digitale degli edifici di valore storico e architettonico, nella simulazione via software del comportamento termo-energetico delle costruzioni, nello sviluppo di soluzioni di involucro innovative, quali le facciate ventilate ad alta efficienza energetica.
E’ docente della Scuola di Architettura, Urbanistica & Ingegneria delle Costruzioni presso cui insegna da 18 anni il Corso di Progettazione Tecnologica Assistita, coordina il Laboratorio di Progetto e Costruzione dell’Architettura Corso di Laurea Magistrale), il laboratorio di Costruibilità e Sostenibilità del Progetto (CdL Triennale; nell’anno acc. 2018-19 anche in lingua inglese). Ha iniziato la sua attività nel campo della digitalizzazione del progetto di architettura 25 ani fa con l’acquisizione – la prima nel Politecnico - di una Workstation Sylicon Graphics e del software di modellazione pre-BIM Rucaps-Sonata; ha perseguito lo sviluppo della ricerca applicativa delle tecnologie digitali nella rappresentazione e progettazione di architettura, lungo il percorso dagli ambienti software vettoriali al BIM, declinandone l’impiego sulle peculiarità del patrimonio edilizio esistente in Italia. In particolare dedica l’attenzione all’applicazione ai beni architettonici di valore storico e monumentale – investendo il corpus della sua didattica con il pieno coinvolgimento degli studenti – sperimenta la modellazione BIM su edifici storici esemplari, quali: l’intero complesso della Certosa di Pavia (quasi completo, dalla Chiesa al Museo), il Museo Archeologico della Lomellina nel Castello di Vigevano, tratti esemplari di muri antichi degradati negli scavi di Ercolano, la Villa Mirabellino nel Parco di Monza, il Palazzo di Giustizia di Pavia, la sede della Guardia di Finanza in Corso Sempione e la sede dell’Autorità per l’Energia Elettrica in C,so di Porta Vittoria a Milano. 
In qualità di architetto professionista ha progettato e seguito l’attuazione in cantiere all’estero ed in Italia, ad esempio, le Stazioni di Valle e di Monte della ferrovia Funicolare in galleria di Madesimo – Campodolcino.

Questo relatore nel programma congressuale

giovedì, 17 Ottobre 2013

11:45
13:45

Le politiche di rigenerazione urbana area-based e il Piano Città[co.14]

Il Piano nazionale per le città è un importante intervento con caratteristiche area-based . Finora sono stati finanziati progetti che si riferiscono a 28 comuni i quali potranno attivare investimenti per 4,4 miliardi di euro. Il Decreto del fare ha inoltre stabilito che si attingerà dalla graduatoria dei progetti presentati per utilizzare i fondi europei del ciclo 2007-2013 non ancora spesi

E’ un primo approccio al tema più complessivo della rigenerazione urbana, che è la chiave per rinnovare anche dal punto di vista sociale e culturale, oltre che energetico ed edilizio, le nostre città.  La Direttiva europea 27/2012 offre un’occasione importante in quanto prevede la presentazione entro l’aprile 2014 da parte degli Stati membri di una strategia a lungo termine di ristrutturazione e rigenerazione del parco nazionale degli edifici sia pubblici che privati. Un processo innovativo di decisione e gestione, evoluto grazie al riferimento con le migliori pratiche sperimentate nell’Unione Europea e nel mondo.

L'incontro si solgerà in collaborazione con ANCI e la Fondazione Patrimonio comune.

ELEVATOR PITCH (PRESENTAZIONE SINTETICA DI UN PROGETTO)
In questo convegno verrà illustrato uno dei progetti di Innovazione sociale finanziati nell'ambito del bando MIUR dedicato alla Regioni dell'Obiettivo convergenza e presentati da start-up formate da giovani di età non superiore ai 30 anni di età. Il relatore del progetto ha a disposizione un massimo di 3 minuti.

- Luca Langella, Progetto PoP_HuB

Torna all'elenco dei Relatori